28 January 2022

Integrazione al protocollo ABI sulle misure di prevenzione da Covid-19

Firmata, dal’Abi con le OO:SS., un’integrazione al Protocollo recante “Misure di prevenzione, contrasto e contenimento della diffusione del virus Covid-19 per garantire l’erogazione dei servizi del settore bancario”

Le parti sociali seguono costantemente l’evoluzione della situazione sanitaria connessa alla diffusione del virus SARS- CoV-2/COVID-19 e dei conseguenti provvedimenti adottati dalle competenti Autorità.


Rispetto alle fasi più acute di emergenza sanitaria, l’evoluzione della situazione epidemiologica ha consentito alle Autorità di adottare progressivamente misure per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali, nel rispetto delle esigenze di contenimento dell’epidemia da Covid-19.
Nell’ambito di tale contesto sono andate consolidandosi nel tempo anche misure per la ripresa dei corsi di formazione in azienda, pertanto, in considerazione di quanto sopra nell’ambito del permanere del quadro di riferimento del Protocollo condiviso 28/4/2020 e successive modifiche e integrazioni, le Parti condividono che, nelle zone “bianche” e “gialle”:
– la pianificazione delle attività di formazione può prevedere l’effettuazione delle stesse in presenza, nel rispetto delle misure di sicurezza previste nel Protocollo condiviso del 28/4/2020 e successive integrazioni, garantendo il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo di adeguati DPI previsti dalla normativa (mascherine e gel igienizzante). La relativa calendarizzazione dello svolgimento della formazione in presenza potrà iniziare dal 10/1/2022;
– la pianificazione degli eventi interni può effettuarsi nel rispetto delle misure di sicurezza previste nel Protocollo condiviso del 28/4/2020 e successive integrazioni, garantendo il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo di adeguati DPI previsti dalla normativa (mascherine e gel igienizzante). La calendarizzazione degli eventi stessi potrà iniziare dal 10/1/2022.
Nell’ambito della continua analisi congiunta sull’evoluzione dell’emergenza e dei provvedimenti che verranno adottati dalle competenti Autorità anche sulla durata della stessa, le Parti nazionali concordano di incontrarsi entro il mese di gennaio 2022.